La stangata ..... seconda parte

Ci troviamo nel pieno di una assemblea di condominio, è il 06/08/2006 ad un certo punto: "Viene aperta la discussione sul conuntivo (2005/2006) di cui all'o.d.g. e sulla relazione accompagnatoria dai quali emerge una posizione debitoria del condominio nei confronti dell'amministratore che non ha percepito il compenso dovuto e una analoga posizione creditoria del condominio nei confronti del condomino Centro vacanze Crastu Ruggiu S.r.l.. L'assemblea delibera di sanare la posizione dell'amministratore saldando in un'unica soluzione quanto dovuto. Nel contempo il sig. Rocco Semeraro si impegna a sanare le proprie posizioni nei confronti del condominio relative alla società Centro vacanze Crastu Ruggiu e personali." Ma quali erano a quella data i crediti del Semeraro e i suoi debiti verso il condominio?

Nella tabella seguente evidenziamo quale fosse, a quella data, il credito dell'amministratore:

Anno 2004 2005 TOTALE
Totale compenso 12.500,00 16.000,00 28.500,00
Totale compenso incassato dall'amministratore 4.700,00 4.372,00 9.072,00
Totale residuo compenso dell'amministratore da incassare     19.427,92

Invece nella tabella seguente evidenziamo quali fossero i debiti della Centro Vacanze Crastu Ruggiu s.r.l. e del Semeraro nei confronti del condominio:

C.V.CRASTU RUG.24RES 1.029,66 SEMERARO R. 21RES 1.149,92
C.V.CRASTU RUG.25RES 1.029,66 SEMERARO R. 4RES 1.451,06
C.V.CRASTU RUG.26RES 1.029,66 SEMERARO R. 7RES 1.451,06
C.V.CRASTU RUG.27RES 1.029,66 SEMERARO R. 9BM 848,03
C.V.CRASTU RUG.28RES 1.029,66 SEMERARO R. 9RES 1.451,06
C.V.CRASTU RUG.29RES 1.029,66 TOTALE 6.351,13
C.V.CRASTU RUG.30RES 1.029,66 TOTALE COMPLESSIVO 19.065,07
C.V.CRASTU RUG.31RES 1.029,66
C.V.CRASTU RUG.32RES 1.029,66
C.V.CRASTURUGGIU BAR 3.447,00
TOTALE 12.713,94

Dunque il Semeraro avrebbe dovuto incassare dal condominio € 19.427,92 e pagare al condominio € 19.059,16

Ma dal 06/08/2006 al 03/08/2007 cosa succede? Perché quanto deliberato dall'assemblea di condominio non viene rispettato? Nell'assemblea del 03/08/2007 all'ordine del giorno non esiste nessun punto che annulli la delibera dell'anno precedente o che possa giustificare il fatto che non sia stata rispettata ne dall'amministratore del condominio ne dalla Crastu Ruggiu s.r.l., così come non si trova nessuna giustificazione nella relazione annuale dell'amministratore e neanche in quella del consiglio di condominio.

Cosa ha comportato per il Condominio il mancato rispetto della delibera del 06/08/2006?

Ci troviamo nel pieno di una assemblea di condominio, è il 06/08/2006 ad un certo punto: "Viene aperta la discussione sul conuntivo (2005/2006) di cui all'o.d.g. e sulla relazione accompagnatoria dai quali emerge una posizione debitoria del condominio nei confronti dell'amministratore che non ha percepito il compenso dovuto e una analoga posizione creditoria del condominio nei confronti del condomino Centro vacanze Crastu Ruggiu S.r.l.. L'assemblea delibera di sanare la posizione dell'amministratore saldando in un'unica soluzione quanto dovuto. Nel contempo il sig. Rocco Semeraro si impegna a sanare le proprie posizioni nei confronti del condominio relative alla società Centro vacanze Crastu Ruggiu e personali." Ma quali erano a quella data i crediti del Semeraro e i suoi debiti verso il condominio?

Nella tabella seguente evidenziamo quale fosse, a quella data, il credito dell'amministratore:

Anno 2004 2005 TOTALE
Totale compenso 12.500,00 16.000,00 28.500,00
Totale compenso incassato dall'amministratore 4.700,00 4.372,00 9.072,00
Totale residuo compenso dell'amministratore da incassare     19.427,92

Invece nella tabella seguente evidenziamo quali fossero i debiti della Centro Vacanze Crastu Ruggiu s.r.l. e del Semeraro nei confronti del condominio:

C.V.CRASTU RUG.24RES 1.029,66 SEMERARO R. 21RES 1.149,92
C.V.CRASTU RUG.25RES 1.029,66 SEMERARO R. 4RES 1.451,06
C.V.CRASTU RUG.26RES 1.029,66 SEMERARO R. 7RES 1.451,06
C.V.CRASTU RUG.27RES 1.029,66 SEMERARO R. 9BM 848,03
C.V.CRASTU RUG.28RES 1.029,66 SEMERARO R. 9RES 1.451,06
C.V.CRASTU RUG.29RES 1.029,66 TOTALE 6.351,13
C.V.CRASTU RUG.30RES 1.029,66 TOTALE COMPLESSIVO 19.065,07
C.V.CRASTU RUG.31RES 1.029,66
C.V.CRASTU RUG.32RES 1.029,66
C.V.CRASTURUGGIU BAR 3.447,00
TOTALE 12.713,94

Dunque il Semeraro avrebbe dovuto incassare dal condominio € 19.427,92 e pagare al condominio € 19.059,16

Ma dal 06/08/2006 al 03/08/2007 cosa succede? Perché quanto deliberato dall'assemblea di condominio non viene rispettato? Nell'assemblea del 03/08/2007 all'ordine del giorno non esiste nessun punto che annulli la delibera dell'anno precedente o che possa giustificare il fatto che non sia stata rispettata ne dall'amministratore del condominio ne dalla Crastu Ruggiu s.r.l., così come non si trova nessuna giustificazione nella relazione annuale dell'amministratore e neanche in quella del consiglio di condominio.

Cosa ha comportato per il Condominio il mancato rispetto della delibera del 06/08/2006?

Pagina 2

 Nella tabella seguente evidenziamo come è "variato" il credito dell'amministratore rispetto all'assemblea del 06/08/2006:

Anno 2004 2005 2006 TOTALE
Totale compenso 12.500,00 16.000,00 16.000,00 44.500,00
Totale compenso incassato dall'amministratore 4.700,00 4.372,00 16.190,23 25.262,23
Totale residuo compenso dell'amministratore da incassare       19.237,77

mentre nella tabella seguente riportiamo la "variazione" dei debiti della Centro Vacanze Crastu Ruggiu s.r.l. e personali del Semeraro nei confronti del condominio rispetto all'assemblea del 06/08/2006:

C.V.CRASTU RUG.24RES 1.504,70 SEMERARO R. 21RES 475,04
C.V.CRASTU RUG.25RES 1.504,70 SEMERARO R. 4RES 664,97
C.V.CRASTU RUG.26RES 1.504,70 SEMERARO R. 7RES 664,97
C.V.CRASTU RUG.27RES 1.504,70 SEMERARO R. 9BM 664,97
C.V.CRASTU RUG.28RES 1.504,70 SEMERARO R. 9BM SPARISCE
C.V.CRASTU RUG.29RES 1.504,70 TOTALE 2.469,95
C.V.CRASTU RUG.30RES 1.504,70 TOTALE COMPLESSIVO 21.074,03
C.V.CRASTU RUG.31RES 1.504,70
C.V.CRASTU RUG.32RES 1.504,70
C.V.CRASTURUGGIU BAR 5.062,05
TOTALE 18.604,35

Da tutto quanto sopra si evince che il condominio ha incassato, presumibilmente dal Semeraro, € 6.351,13, che lo stesso Semeraro dovrebbe aver venduto a Angelo Nurra l'appartamento 9BM e che il credito del Semeraro nei confronti del condominio, aggiungendo una nuova annualità di compensi quantificati in 16.000,00, è rimasto più o meno invariato e cioè € 19.237,77 mentre il credito del condominio è aumentato a 21.074,03 nonostante i pagamenti ricevuti.

Tutto questo non ci aiuta a capire perché l'amministratore del condominio non abbia ritenuto opportuno dare seguito alla delibera del condominio del 06/08/2006.

Semeraro si premura di modificare nel riparto dei millesimi il proprietario dell'appartamento 9BM togliendo SEMERARO R. e attribuendolo a NURRA A..

In realtà l'appartamento 9BM viene venduto il 16/02/2007 al Sig. Angelo Nurra dal Sig. Paolo Guadagno che, fra le altre cose, nell'atto dichiara che il Sig. Nurra ne aveva il possesso materiale sin dall'anno 2000. Ma allora come ha fatto il Semeraro, che non è mai stato proprietario dell'appartamento 9BM, a prometterlo in vendita alla SBB Immo s.r.l. e a votare nelle assemblee condominiali attribuendosi la proprietà dei millesimi dell'appartamento 9BM?

Ma c'è un altro interrogativo che ci lascia ancora più perplessi, perchè Semeraro che ha venduto tre appartamenti alla Tate s.r.l. il 17/05/2006 non ha ritenuto opportuno modificare il proprietario degli appartamenti 21RES, 4RES, 9RES? E tenendo conto del fatto che il Semeraro compra dai Sig. Biagini Silvano e Rizzo Angelina l'appartamento 21RES solo il 28/04/2004 si ripropone lo stesso interrogativo dell'appartamento 9BM, ma allora come ha fatto il Semeraro, che fino al 28/04/2004 non è mai stato proprietario dell'appartamento 21RES, a prometterlo in vendita alla SBB Immo s.r.l. e a votare nelle assemblee condominiali attribuendosi la proprietà dei millesimi dell'appartamento 21RES? Il mistero si infittisce ancora di più perché l'appartamento 7RES viene venduto alla Tate s.r.l., sempre il 17/05/2006, non dal Semeraro ma dal Sig. Orlandin Antonio rappresentato per procura dal Semeraro e allora torna prepotente l'interrogativo: ma allora come ha fatto il Semeraro, che non è mai stato proprietario dell'appartamento 7RES, a prometterlo in vendita alla SBB Immo s.r.l. e a votare nelle assemblee condominiali attribuendosi la proprietà dei millesimi dell'appartamento 7RES?

Pagina 3

Riassumendo il 06/08/2006 l'assemblea di condominio delibera di: "sanare la posizione dell'amministratore saldando in un'unica soluzione quanto dovuto. Nel contempo il sig. Rocco Semeraro si impegna a sanare le proprie posizioni nei confronti del condominio relative alla società Centro vacanze Crastu Ruggiu e personali.", il Semeraro ha la possibilità di chiudere le sue posizioni debitorie e quelle delle società collegate ma non lo fa, dichiara di aver venduto l'appartamento 9BM che non è mai stato suo, e omette di dichiarare che il 17/05/2006 ha venduto alla Tate s.r.l. in qualità di proprietario e di procuratore del Sig. Orlandi gli appartamenti 21RES, 4RES, 7RES e 9RES, quando a quel punto, una volta pagati i suoi debiti, avrebbe dovuto pagare solo le quote condominiali relative solo agli appartamenti della Centro Vacanze Crastu Ruggiu s.r.l. e non avrebbe messo in pericolo il condominio sottoponendolo ad un rischio di un credito di circa 70.000,00 euro.

Il condominio dovrà aspettare ben sei anni e cioè il 14/08/2012 per incassare le quote condominiali pregresse pari a € 72.979,61, fino al momento in cui, nel rendiconto fatto al Tribunale di Oristano nella sua qualità di custode giuiziario, il Semeraro dichiara: "Si informa l’Ill. mo Tribunale che, sia la Società Centro Vacanze Crastu Ruggiu Srl, sia il signor Rocco Semeraro, in data 14 agosto 2012, hanno provveduto a versare al Condominio Villaggio Turas le quote condominiali pregresse maturate al 30 giugno 2012 - mai corrisposte dalle Società convenute affittuarie dell’Azienda - per un ammontare di Euro 58.426,66, relativamente agli appartamenti di proprietà della Centro Vacanze Crastu Ruggiu Srl e di € 14.552,95 Euro per gli appartamenti 4-7-9- 14res riconducibili al signor Rocco Semeraro.
In totale, dunque, sono stati pagati € 72.979,61 Euro, a titolo di quote condominiali maturate al
al 30 giugno 2012 in relazione agli immobili oggetto di custodia. (DOC. N. 10). Di tali importi si domanda il rimborso.
".

Ma perchè Semeraro continua a dichiarare ed autocertificare fino al 2012, in atti pubblici, che appartamenti che ha venduto nel 2005 sono di sua proprietà e/o che siano riconducibili a lui?

Cosa accade nel 2012 che fa si che Semeraro, dopo 7 anni, stabilisca che è giunto il momento di variare nel riparto dei millesimi il proprietario degli appartamenti 21RES, 4RES, 7RES e 9RES?

Ma Semeraro ha veramente pagato il 14/08/2012 quote condominiali pregresse pari a € 72.979,61 al condominio?

Nel prossimo articolo vi dimostreremo matematicamente che i fondi necessari per poter fare una compensazione fra i crediti del Semeraro e i suoi debiti e quelli della Centro Vacanze Crastu Ruggiu non sono mai stati accantonati.

Questo sito si serve di cookies tecnici e di terze parti per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'uso dei cookies.