Caro King, ti piace vincere facile...

Anche questa volta abbiamo avuto la riprova che, come dice un famoso spot televisivo, al King piace vincere facile. Approfittando della buona fede, della fiducia che qualcuno ancora gli accorda e della scarsa memoria e preparazione legale dei condomini del condominio Villaggio Turas Residence, ha organizzato l'ennesima farsa su misura per lui che gli ha consentito di non perdere la sua fama di "Volpe del Turas".
Finalmente abbiamo saputo perché il Presidente dell'Assemblea, tale "dr. Gualtiero Giombini" che non è un condomino, abbia deciso che l'assemblea non era quindi "correttamente costituita".
Il motivo è il seguente: "Il Presidente chiede all'Amministratore conferma del corretto invio dell'avviso di convocazione a tutti gli aventi diritto. L'Amministratore comunica di aver inviato 15 raccomandate e di aver inviato agli altri condomini la convocazione per email per mancanza di denaro in cassa. Il Presidente riscontra un vizio di convocazione e non procede con la corretta validità della costituzione all'Assemblea. L'assemblea non è quindi correttamente costituita".
Ma siamo su "Scherzi a parte"?????

Ma che significa "Il Presidente riscontra un vizio di convocazione e non procede con la corretta validità della costituzione all'Assemblea. L'assemblea non è quindi correttamente costituita" ma in quale codice è contemplata questa eventualità?????
E si che erano presenti professionisti seri gente in grado di leggere scrivere e far di conto ......
Seguite la "consecutio temporum" proposta dal documento che la "Volpe del Turas" definisce "comunicazione del Presidente e segretario" ....... ma ci faccia il piacere!!!!!!!!!!!!!

"Il giorno 11 agosto 2018, alle ore 9:00, sul terrazzo fronte piscina Villaggio Turas - si è radunata in seconda convocazione, essendo andata deserta la prima indetta per il 10 agosto 2017, ore 7:00, l'Assemblea ordinaria del Condominio "Villaggio Turas - Residence - Bosa Marina e Magomadas", per discutere e deliberare sul seguente: Ordine del giorno

  1. Approvazione consuntivo 1/7/2017 - 30/6//2018;
  2. Dimissioni e nomina amministratore e consiglieri;
  3. Approvazione preventivo dal 1 /7/2018 al 30/6/2019;
  4. A) Tate Sri in liquidazione. Pignoramento immobiliare n.90/2017 ed istanza di vendita all'incanto contro la Società morosa Tate Sri in liquidazione, appartamenti pignorati n° 4-5-6-7-9-14 Res B) Iscrizione Ipoteca Giudiziale contro la società morosa Progetto Impresa Sviluppo Sri. C) morosità eredi Bianchi.
  5. Disciplina della raccolta differenziata con particolare attenzione all'erea del residence sia per la difficoltà di transito e sicurezza delle persone, sia per motivi igenici. Opportunità di interdire il passaggio di tale maleodoranti mezzi; suggerimenti sulle soluzioni alternative più opportune a garantire servizio, sicurezza ed igiene per la comunità.
  6. Contenzioso contro Abbanoa, Ordinanza del Tribunale di Oristano e richiesta chiusura saldo e stralcio;
  7. Finanziamento infruttifero dei condomini con retribuzione annuale per mancate entrate grazie ai condomini morosi;
  8. Addebiti ai singoli condomini interessati per interventi su impianti vari, giardinaggio suscettibili di godimento separato;
  9. Soluzioni per la sistemazione delle strade, marciapiedi, fogne, rete idrica, ecc;
  10. Eventuali e varie.

All'ora fissata per la riunione l'Amministratore invita i presenti ad eleggere il Presidente e il Segretario. Vengono così nominati, all'unanimità, a presidente il dr. Gualtiero Giombini ed a segretario il dr. Pier Paolo Brotzu che accettano e ringraziano.".

Secondo quanto scritto in questo documento fantasiosamente definito dal King "comunicazione del Presidente e segretario" (qui riportato per intero) il giorno 11 agosto alle ore 9:00 si è radunata l'Assemblea ordinaria del Condominio "Villaggio Turas - Residence - Bosa Marina e Magomadas" e sono stati eletti all'unanimità un presidente ed un segretario.
Ma Egregio Dr. Gualtiero Giombini come ha fatto a cadere nella trappola del King?
Lei era tranquillo a casa e si è presentato il King per nominarla "novello Don Chisciotte" e lanciarla con il suo cavallo bianco contro i terribili morosi?
Ma non ha pensato che il King fosse arrivato a Lei per esclusione proprio perché tutti gli altri condomini, che già conoscevano le sue "argute trovate", si erano rifiutati di fare il Presidente dell'assemblea? Lo ammetta il King è riuscito a fare leva sulla sua vanità di essere "Il Presidente" ......
Noi speriamo che Lei sappia che la cassa del condominio è rappresentata dal suo conto corrente e che abbia verificato che quanto dichiarato dall'amministratore fosse vero. Lei non sa che questa arguzia dell'amministratore di creare equivoci circa i presenti e gli assenti all'assemblea è già costata al condominio un sacco di soldi e che già gli ha fatto perdere una causa contro i condomini La Rosa e Latini che succesivamente è stata anche confermata dalla Corte di Appello di Cagliari.
Legga cosa ha stabilito il Tribunale di Oristano nella causa civile iscritta al n° 159/C/2008 R.G.A.C.: "Come più volte affermato dalla giurisprudenza di legittimità e di merito, il verbale assembleare che contenga omissioni relative all'individuazione dei votanti, del loro numero e delle relative quote millesimali, nonché dell'eventuale presenza di dissenzienti o astenuti rende annullabile la relativa deliberazione (Tribunale di Milano Sez XIII sentenza 25.10.2011n° 1285, Sent Cass. Civ. Sez Unite. n. 4806/2005). Tale principio, al quale questo giudicante intende aderire, risponde alla evidente necessità di verificare in concreto l’esistenza delle maggioranze prescritte dall’articolo 1136, co. 2, 3 e 4 c.c. e di eventuali conflitti di interessi, nonché di consentire ai condomini che dovrebbero risultare come dissenzienti o assenti l’impugnativa della relativa delibera. Dall’esame del verbale dell'assemblea impugnato, si rileva come lo stesso sia integralmente omissivo nell’indicazione, in riferimento alle decisioni assunte sull’ordine del giorno, il nominativo delle persone che abbiano votato di volta in volta a favore, contro o che si siano astenuti. La tesi della parte convenuta secondo cui la mancata indicazione di tali dati sarebbe stata data all'unanimità della decisione di volta in volta presa in ogni singolo punto, non può essere accolta per due ordini di ragioni. In primo luogo perché è lo stesso verbale che, su un aspetto meramente organizzativo, precisa come la decisione assembleare sia stata assunta all’unanimità (nello specifico, la pagina 2 riporta la decisione dei condomini presenti di nominare rispettivamente il Dr. Vittorio Spinola e il Dr. Pier Paolo Brotzu presidente e segretario con la dicitura “eletti all’unanimità”); è pertanto presumibile, secondo la regola id quod plerumque accidit, che la stessa dicitura sarebbe stata scritta per ogni ulteriore manifestazione di volontà qualora vi fosse l’unanimità dei deliberanti.".
Egregio Presidente il Codice Civile, così tanto bistrattato nel regno del King, prevede che Lei, essendo stato eletto all'unanimità, verificasse se ci fosse il "quorum" previsto per stabilire se l'Assemblea in seconda convocazione fosse regolarmente costituita con l'intervento di tanti condomini che rappresentassero almeno un terzo del valore dell'intero edificio e un terzo dei partecipanti al condominio.
Il citato articolo 1136 del codice civile prevede che: "L'assemblea non può deliberare, se non consta che tutti gli aventi diritto sono stati regolarmente convocati" ma non dice che Lei Presidente ha la facoltà di dichiarare che, nel caso questo non fosse successo, "L'assemblea non è quindi correttamente costituita". L'assemblea non sarebbe regolarmente costituita se Lei, così come prevede la legge, facendo un elenco dei presenti, di quelli rappresentati per delega e degli assenti avesse verificato che non fosse presente almeno un terzo del valore dell'intero edificio e un terzo dei partecipanti al condominio e che pertanto non si fosse raggiunto il quorum previsto dal Codice Civile per la costituzione dell'assemblea in seconda convocazione.
Oltretutto Lei non poteva chiedere all'amministratore (che per altro non era più tale perché il suo mandato era scaduto) conferma del corretto invio dell'avviso di convocazione, ma doveva essere Lei a verificarlo.
E chi sono i "15 fortunati" a cui è stata inviata la raccomandata A.R. con la convocazione?
E chi rimborserà loro le spese di viaggio per partecipare all'assemblea o le spese di un legale assunto per essere rappresentati in assemblea?
Egregio Presidente Lei ha verificato i conti del condominio? L'esistenza del Bilancio consuntivo 01/07/2017 - 30/06/2018 la cui approvazione era al primo punto dell'ordine del giorno dell'assemblea?
Infatti, il fatto che l'assemblea potesse essere dichiarata non regolarmente costituita se Lei, secondo quanto previsto dal codice civile, avesse verificato che non si fosse raggiunto il quorum previsto, non poteva in alcun modo esimere l'amministratore del condominio dal portare in assemblea sia il Bilancio Consuntivo che tutti gli estratti conto del conto corrente condominiale oltre alle pezze giustificative delle spese sostenute in nome e per conto del condominio.
D'altra parte se l'amministratore non ha portato in assemblea gli estratti conto del conto corrente condominiale Lei come ha fatto a verificare che in "cassa" non ci fossero i soldi sufficienti per inviare le convocazioni?
Dovrebbe anche dirci, come hanno fatto il condomino Costa o il condomino Soru o il condomino Brotzu o molti degli altri condomini che non fanno parte dei "15 fortunati" ad essere presenti all'assemblea ed ad eleggerLa all'unanimità, se nessuno di loro aveva ricevuto la convocazione nei modi previsti dalla legge.
Egregio Presidente Lei non aveva nessun potere di chiedere all'amministratore: "che venga convocata una nuova Assemblea relativamente agli argomenti all'OdG della convocazione del 11 agosto 2018" l'assemblea si è regolarmente tenuta il giorno 11/08/2018 e al massimo, sulla base dell'affermazione dell'amministratore uscente, non avrebbe potuto deliberare, in questo modo Lei non ha ottemperato ai suoi obblighi di "presidente nominato all'unanimità" creando un grave danno al condominio e a chi ha dovuto incaricare altri a rappresentarlo in assemblea perché impedito ad essere presente.
Ma sopratutto chi Le ha dato il potere di stabilire che: "Fino alla prossima Assemblea, Amministratore e Consiglieri rimangono in carica per l'ordinaria Amministrazione. L'Amministratore provvederà ad inviare preventivo della gestione 2017/2018 per gli stessi importi e stesse ripartizioni"?
Noi Le consigliamo vivamente di informarsi su cosa preveda il codice civile sulla ordinaria amministrazione nel caso in cui per "grave irregolarità" da parte dell'amministratore non venga eletto un nuovo amministratore.
Egregio Presidente non si offenda ma noi riteniamo, pur non dubitando della Sua buona fede, che Lei sia stato "usato" dal King per i suoi scopi e per cercare di riaffermare la sua nota furbizia di "Volpe del Turas".
Caro King tic tac ... tic tac ... tic tac ... sente il tempo che passa? Nella sua presunta arguzia c'è una gravissima dimenticanza che la porterà ad essere dichiarato decaduto dall'autorità giudiziaria per la terza volta ....... tic tac ... tic tac ... tic tac.
Caro King non si dimentichi che l'art. 1129 del codice civile prevede che: "Alla cessazione dell'incarico l'amministratore è tenuto alla consegna di tutta la documentazione in suo possesso afferente al condominio e ai singoli condomini e ad eseguire le attività urgenti al fine di evitare pregiudizi agli interessi comuni senza diritto ad ulteriori compensi".
E, sopratutto le ricordiamo che se proprio intende occuparsi dell'ordinaria amministrazione, anche se non lo può fare, lei potrebbe avere solo la facoltà di incassare crediti derivanti dagli esercizi in cui era in carica, ma le è assolutamente vietato dalla legge incassare quote condominiali che si riferiscano ad un periodo futuro in quanto lei non è stato rieletto come amministratore e pertanto non può esigere crediti futuri fino a quando non venga approvato dall'assemblea del condominio un bilancio preventivo, tic tac ... tic tac ... tic tac ... faccia l'uomo ci dica quanto ha incassato nell'esercizio 1/7/2017 - 30/6//2018 ... tic tac .... tic tac ...

Questo sito si serve di cookies tecnici e di terze parti per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'uso dei cookies.