Un buon "Consiglio" ci potrebbe salvare

Il 09/08/2008 viene approvato il nuovo regolamento condominiale "assembleare" del "COMPLESSO TURISTICO RESIDENZIALE CONDOMINIO VILLAGGIO TURAS RESIDENCE"
Abbiamo imparato che la riforma (nuovo art. 1129, comma 8 c.c.) segna implicitamente la fine della prorogatio e pone fine alla situazione di stallo che poteva determinarsi per effetto dell’inerzia o dell’impossibilità, quanto alle maggioranze, della nomina del nuovo amministratore da parte dell’assemblea, stabilendo che: “alla cessazione dell’incarico l’amministratore è tenuto alla consegna di tutta la documentazione in suo possesso afferente al condominio e ai singoli condomini” e “ad eseguire le attività urgenti al fine di evitare pregiudizi agli interessi comuni senza diritto a ulteriori compensi”.

A questo punto la domanda sorge spontanea ma il King a chi deve consegnare tutta la documentazione?
Qui ci viene in aiuto il contenuto dell'articolo 16 "Designazione e compiti del Consiglio di Condominio" del succitato regolamento condominiale approvato il 09/08/2008.

L'articolo 16 "Designazione e compiti del Consiglio di Condominio" stabilisce che:
"Il Consiglio di Condominio viene eletto dall’Assemblea ed è composto da quattro membri, scelti fra i proprietari di distinti comparti immobiliari in parti uguali Bosa e Magomadas, con durata triennale. Il Consiglio di Condominio è un organo puramente consultivo e non deliberativo:

  • collabora con l’amministratore esercitando nel contempo funzioni di controllo sulla gestione tecnica e amministrativa del Condominio;
  • nomina al proprio interno un Presidente e un Vice Presidente;
  • determina le proprie decisioni a maggioranza in caso di votazione in parità si effettuerà il conteggio dei millesimi rappresentati;

Redige una relazione sul bilancio consuntivo riassuntiva delle operazioni di verifica e controllo eseguite, da proporre all’assemblea di Condominio.
Il Presidente del Consiglio di Condominio ha il compito di convocare e presiedere le riunioni del Consiglio. Ai membri del C.d.C. non viene corrisposto alcun compenso fatta eccezione per una somma a rimborso delle spese kilometriche ed un rimborso spese per la vacazione, il cui ammontare viene deliberato dall'assemblea".

Dunque il King dovrebbe consegnare "tutta la documentazione in suo possesso afferente al condominio e ai singoli condomini" al consiglio di condominio nominato nell'assemblea del 30/08/2017 e formato dai condomini: Ibba, Dolci, Ruggeri, Sechi. I Consiglieri così come stabilito nel succitato articolo 16 hanno durata triennale fino all'elezione del nuovo Consiglio di Condominio.
I Consiglieri Ibba, Dolci, Ruggeri, Sechi, una volta in possesso della documentazione che il King è obbligato a riconsegnare al Condominio, potrebbero incaricare un tecnico esterno dell'analisi della stessa documentazione ed incaricarlo di stilare il rendiconto della gestione 2017/2018 che il King si è rifiutato di presentare e che avrebbe dovuto presentare entro due mesi dalla fine dell'esercizio 2017/2018.
Ma non possiamo non pensare alla "resistenza" che il King metterà in atto per impedire che il Consiglio di Conominio, così come previsto dall'articolo 16, possa "redigere una relazione sul bilancio consuntivo riassuntiva delle operazioni di verifica e controllo eseguite, da proporre all’assemblea di Condominio"  a supporto di questo è necessario ricordare che il King ha già dato prova di una grande capacità di "distrarre" il Consiglio di Condominio infatti:

  • Il Consiglio di Condominio che doveva redigere la relazione sul Bilancio Consuntivo 2013/2014, composto dai condomini: Ledda, Delitala, Zanella, Cabiddu, Sechi, Ibba; non si è accorto che fra i 133.291,49 euro di incassi dichiarati dal King e i 117.652,82 euro effettivamente transitati sul conto corrente, ben 15.638,73 euro si erano "smarriti";
  • Il Consiglio di Condominio che doveva redigere la relazione sul Bilancio Consuntivo 2014/2015, composto dai condomini: Ledda, Delitala, Erario, Curreli, Sechi, Cossa, Ibba; non si è accorto che fra i 116.832,61 euro di incassi dichiarati dal King e gli 83.500,73 euro effettivamente transitati sul conto corrente ben 33.331,88 euro si erano "smarriti";
  • Il Consiglio di Condominio che doveva redigere la relazione sul Bilancio Consuntivo 2015/2016, composto dai condomini: Ledda, Curreli, Castori, Giordano; non si è accorto che fra i 122.606,66 euro di incassi dichiarati dal King e i 72.272,03 euro effettivamente transitati sul conto corrente, ben 50.334,63 euro si erano "smarriti";
  • Il Consiglio di Condominio che doveva redigere la relazione sul Bilancio Consuntivo 2016/2017 composto dai condomini: Ledda, Curreli, Ibba, Castori; non si è accorto che fra i 136.093,93 euro di incassi dichiarati dal King e i 88.791,24 euro effettivamente transitati sul conto corrente, ben 47.302,69 euro si erano "smarriti".

Ma noi confidiamo sul fatto che i Consiglieri in carica Ibba, Dolci, Ruggeri, Sechi riescano a farsi consegnare la documentazione dal King e a fare in modo che questa penosa vicenda che astutamente il King addebita alla "grave morosità di qualche condomino" possa avere una soluzione che faccia realmente il bene del Condominio e che dimostri chi è che ha veramente interesse che le cose rimangano così come sono.
King ma quanto ha incassato il condominio nel 2017/2018???
Come non ricordare che, ad oggi, ancora nessuna denuncia per diffamazione.
Per quei condomini che si interrogano sulla veridicità delle nostre affermazioni ricordiamo che hanno a disposizione una email ed un numero di cellulare.

Questo sito si serve di cookies tecnici e di terze parti per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'uso dei cookies.