ADESSO BASTA!!!!!

Rintanato nel "suo tunnel" circondato dai suoi fedelissimi cani (in modo che nessuno possa dire che è solo come un cane) elegantemente vestito da una nota casa di moda cinese, il King è stato costretto a mostrare in maniera inconfutabile a tutto il condominio la sua PAURA.
Alcuni condomini ci hanno riferito che realmente hanno ricevuto la convocazione per un'assemblea di condominio che, secondo quanto ci è stato riportato, dovrebbe avere luogo il 29/12/2018 non sappiamo se in prima o seconda convocazione.
Ovviamente noi non abbiamo ricevuto nessuna convocazione ufficiale.
Siamo contenti che il King, terrorizzato dalle nostre indagini, abbia convocato l'assemblea per il 29/12/2018 confermando in questo modo la nostra bizzarra previsione che prova la sua PAURA.
In effetti ci ha meravigliato che non l'abbia convocata il 31/12/2018 alle 20,00.
Purtroppo per il King ci siamo stufati di sopportare la sua legge, la sua prepotenza!!!!!

Il verbale dell'assemblea del Condominio Villaggio Turas del giorno 09 Agosto 2008 al punto "3) Approvazione modifiche al regolamento di condominio e tabella millesimale" recita: "Dopo ampia e approfondita discussione vengono approvate le modifiche al regolamento condominiale e il testo risultante viene allegato al presente verbale", l'articolo 15) del regolamento di condominio approvato il 09/08/2008 e allegato al verbale dell'assemblea stabilisce in maniera inconfutabile: "L'Amministratore del Condominio è nominato dall'Assemblea a norma dell'art. 1129 del codice civile e può essere scelto sia all'interno che all'esterno del Condominio. Il suo incarico ha durata annuale ed è retribuito nella misura deliberata dall'Assemblea e da lui accettata.".
La sentenza della Corte di Cassazione N° 12120 del 17/05/2018 ha ribadito un proprio principio con cui la perpetuatio dei poteri in capo all’amministratore uscente dopo la cessazione dalla carica, non trova applicazione quando risulti una chiara volontà dei condomini, espressa (anche) con delibera assembleare, contraria alla conservazione dei poteri stessi.
Ci sembra che la delibera assembleare del 09/08/2008 approvando le modifiche al regolamento condominiale e di conseguenza l'articolo 15 dello stesso regolamento condominiale esprima chiaramente la volontà dei condomini che l'incarico dell'Amministratore del Condominio abbia un termine: "Il suo incarico ha durata annuale
".
Poco conta l'infantile e goffo tentativo fatto dal King che, con la complicità del Fido Brotzu, aggiunge in calce a quello definito impropriamente: "Verbale dell'assemblea", la seguente frase: "Fino alla prossima Assemblea, Amministratore e Consiglieri rimangono in carica per l'ordinaria Amministrazione. L'Amministratore provvederà ad inviare preventivo della gestione 2017/2018 per gli stessi importi e stesse ripartizioni.".
Ma se il sedicente Presidente della stessa "NON ASSEMBLEA", sempre secondo quanto riportato dal King e dal Fido Brotzu, stabilisce che: "Il Presidente riscontra un vizio di convocazione e non procede con la corretta validità della costituzione all'Assemblea. L'Assemblea non è quindi correttamente costituita"; il King ci deve dire chi ha votato per ratificare la sua decisione e quella del Fido Brotzu che lui rimanesse in carica per "L'ordinaria amministrazione", in pratica è solo una loro decisione che non ha nessun valore!!!!!!!
Sommo King il Regolamento del Condominio e la sentenza della Corte di Cassazione N° 12120 del 17 maggio 2018 stabiliscono inequivocabilmente che lei è solamente un condomino.
Gli unici che hanno il potere di convocare l'assemblea sono i Consiglieri del Condominio che, sempre secondo quanto previsto dal regolamento di condominio, durano in carica tre anni.
O sommo e ignorantissimo (perché ignora) King lei, in calce alla convocazione della "NON ASSEMBLEA" del giorno 11 agosto 2018, ha scritto: "Con altra notifica seguirà la documentazione relativa al consunti 01/07/2017/2018" e fra l'altro anche l'articolo 1130 c.c. stabilisce che: "10) redigere il rendiconto condominiale annuale della gestione e convocare l'assemblea per la relativa approvazione entro centottanta giorni.", per cui noi adesso pretendiamo che lei ci invii immediatamente il rendiconto 30/06/2017 - 01/07/2018 e la relativa documentazione (visto che sosteneva di aver già fatto il rendiconto l'11/08/2018) in modo da permettere al Consiglio di Condominio, come previsto dal regolamento di condominio, di preparare la relazione da portare in assemblea.
Egregio King o lei ha mentito e non ha mai fatto il rendiconto 30/06/2017 - 01/07/2018 oppure ha paura che i suoi "TOTALI" non combacino con quanto noi abbiamo potuto verificare dall'analisi del conto corrente condominiale, se non ha mentito ci invii immediatamente il rendiconto 30/06/2017 - 01/07/2018 con la relativa documentazione.
Ad oggi nessuno dei quattro componenti il Consiglio di condominio che, sempre secondo quanto stabilito nel regolamento di condominio hanno il compito di: "redigere una relazione sul bilancio consuntivo, riassuntiva delle operazioni di verifica e controllo eseguite, da proporre all'assemblea di Condominio" ci domandiamo come possano redigere la loro relazione se il King non ha mai messo a loro disposizione il rendiconto 30/06/2017 - 01/07/2018 con la relativa documentazione.
Ci sembra che sia giunta l'ora di dire basta al fatto che il King possa permettersi di far volatilizzare 47.302,69 euro sostenendo pubblicamente di aver pagato dei fornitori del condominio in nero e con il plauso di un pubblico ufficiale che, a quanto ci risulta, dovrebbe fare in modo che questo non si verifichi perché l'evasione fiscale è un reato.
Vi esortiamo a non partecipare a questa ennesima farsa del King che sicuramente si presenterà in assemblea con le sue "dubbie" deleghe ma sicuramente con le ricevute di ritorno di tutte le raccomandate inviate a tutti i condomini (chissà dove ha trovato i soldi per spedirle visto che ad agosto del 2018 non li aveva???).
Egregi condomini vi esortiamo a pretendere che i Consiglieri del Condominio nominino un tecnico che analizzi i conti del condominio e stabilisca finalmente una volta per tutte il dare e l'avere di ogni condomino.
Se qualcuno di voi ha veramente a cuore il bene del condominio e sopratutto della sua casa, della sua libertà e della sua dignità, contatti il Consiglio di Condominio unico organo in carica e riconosciuto dal regolamento di condominio e lo esorti ad attivarsi per mettere fine a questo schifo.
Vi ricordiamo che i Consiglieri di Condominio sono (in ordine alfabetico) i Sig.ri Dolci, Ibba, Ruggeri, Sechi.
Confidiamo nella vostra dignità.

Questo sito si serve di cookies tecnici e di terze parti per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'uso dei cookies.