Ma allora lo sa !!!!!!

Indovinate un pò di chi è questa frase riportata come immagine introduttiva di questo articolo. Sicuramente di uno dei "belligeranti" nemici del Condominio che non capiscono che prima di ogni cosa viene il bene del condominio e che tutti e sottolineo tutti dobbiamo piegarci di fronte al bene comune per cui perché criticare un ritardo di soli due mesi? Pensate cosa avrebbe potuto dire questo misterioso e deprecabile "belligerante" di fronte ad un ritardo di sei mesi .......

Certo la lettera che vi proponiamo in versione integrale cliccando su questo link era un sinistro presagio di ciò che era ma sopratutto di ciò che sempre sarà.
È impossibile non notare l'armonia, il comune intendere e la fiducia che traspaiono da questa lettera datata 2003 e come nulla sia cambiato nonostante i proclami "autoincensanti" di qualcuno.
Come abbia fatto il King a dimenticare la massima che dice: "non fare agli altri quello che non vuoi che gli altri facciano a te" non lo sappiamo.
Pensate che dal 2005 al 2013 incluso ha continuato a sostenere che gli appartamenti 4RES, 7RES, 9RES, 21RES, fossero di sua proprietà e ha continuato a votare, per i millesimi relativi ai quattro appartamenti, in assemblea.
Poi, misteriosamente e all'improvviso, senza che ci fosse stato nessun atto notarile i quattro appartamenti sono diventati dell'odioso "moroso" Tate.
Questa lettera prova in maniera inconfutabile quello che abbiamo previsto in tempi non sospetti e che ci sentiamo di ribadire e cioè che la convocazione dell'assemblea al 30/12/2018 è stata fatta di proposito proprio per non avere quel "fattivo scambio di opinioni" che il King tanto auspica nel suo regno ma che in realtà fugge perché la verità fa male!!!!!!!!!! Sedici persone di cui molte non condomini (corsi e ricorsi storici) hanno rappresentato 76 condomini su 119 condomini.
Lo stile di composizione un pò "aulico" e in "antico volgare" ma comunque incomprensibile è rimasto lo stesso !!!!

Questo sito si serve di cookies tecnici e di terze parti per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'uso dei cookies.